Quanti soldi servono per investire?

Naturalmente, nelle righe che seguono parlerò delle mie esperienze personalissime, come sempre faccio quando tratto l’argomento investimenti.

Per investire non occorrono grandi cifre. Basta che siano soldi che non vi servono nel breve termine, tipo per mangiare o per le spese correnti. Questo per un motivo molto semplice: dobbiamo usare il tempo come nostro alleato. Ovvero: uscire dalle posizioni quando sono in positivo e non prima.

E’ evidente infatti che se i soldi ci servono con urgenza ci potremmo trovare ad uscire da una posizione quando siamo in perdita. In pratica, a svendere il nostro investimento. E’ quello che càpita a molti, che poi vanno a dire in giro che “a investire si perdono soldi”.

Tutto questo è un corollario di un atteggiamento secondo il quale “con gli investimenti si diventa ricchi alla svelta”. A parte il fatto che bisognerebbe capirsi bene sul significato del termine “ricco“. Come nell’articolo che vi ho linkato, è ricco chi sa governare. Sa governare che cosa? Essenzialmente, il proprio tempo, il proprio spazio e soprattutto le proprie risorse.

Nel caso specifico, cioè per iniziare ad investire, può bastare veramente uno spostamento minimale rispetto alle proprie abitudini. Se partite da zero, potete anche iniziare dal più classico dei barattoli del risparmio, che sia fisico o (adesso è possibile anche questo) virtuale.

Quali soldi vanno messi nel barattolo? Qui possiamo dire che esiste una risposta differente per ciascuno di noi. Qualcuno a questo punto potrà dire: “ma dove li trovo i soldi per investire proprio io che tra un po’ non arrivo nemmeno a fine mese/non ho un lavoro?”

Qui entra in gioco la creatività. Vi lancio una sfida: siete capaci di avanzare un euro al giorno? Ebbene, fanno 365 euro l’anno. 30 euro circa al mese, che potete usare per iniziare i vostri investimenti. Lo so che possono sembrare cifre irrisorie, ma vi garantisco che non lo sono affatto.

Quello che conta, comunque, è che il barattolo, fisico o virtuale che sia, rappresenta un punto di partenza. La decisione di prendere in mano la vostra situazione economica, e di cominciare a comprendere come funzionano gli investimenti. Insomma, di iniziare a sviluppare la vostra intelligenza finanziaria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.