Sopportare il dolore emotivo

La nostra società deve imparare a tollerare il disagio fisico ed emozionale, altrimenti tenderemo sempre a concentrarci sul dolore piuttosto che sulla salute emozionale. (Laura Schlessinger, “Scelte difficili).

Spesso mi trovo a riflettere sul fatto che siamo davvero dei bambini viziati. E questo è un grosso limite alle nostre potenzialità. Siamo talmente attaccati alle nostre minuzie quotidiane che nel timore di perderle spesso ci chiudiamo nel nostro fortino. Guai a chi tocca i nostri giocattoli!

In un mondo ideale, dovremmo poter ottenere immediatamente tutto quello che vogliamo e poi tenercelo per sempre. Come ben sappiamo, non funziona esattamente così, e forse non è un male.

In effetti, se riuscissimo davvero ad avere tutto e subito, non riusciremmo a sviluppare quelli che mi piace chiamare muscoli proattivi. Diventeremmo piuttosto fiacchi. Probabilmente, senza ostacoli la nostra specie non si sarebbe nemmeno evoluta.

Probabilmente, quindi, vale la pena di provare a uscire dall’infanzia. Smettere, ad esempio, di lamentarci quando abbiamo un problema, e provare, quantomeno provare a immaginare possibili soluzioni.

Per fare questo, occorre sopportare almeno per un po’, il dolore emotivo. Superare la frustrazione. Anche qui, come in altri casi, si tratta di decidere di iniziare, di fare un passo avanti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.