Pensierini sparsi sulle criptovalute

Ultimamente sembra che le criptovalute siano una sorta di Santo Graal, in grado di trasformare in Paperone tutti coloro che ci investono. Certo, è accaduto anni fa con il Bitcoin. Chi ci ha creduto all’inizio, e ha mantenuto le posizioni fino ad oggi, ha avuto le sue belle soddisfazioni. Si può dire lo stesso di chi ci entra adesso (aprile 2021)?

Qui, posso portare l’esperienza di chi – come me – da oltre vent’anni pasticcia con gli investimenti. In questo senso, ho imparato a seguire una semplice regoletta: comprare basso, vendere alto. Questa regoletta vale in realtà in qualsiasi tipo di business, dalla frutta agli immobili passando per i metalli preziosi.

In particolare, io uso una tecnica che ha molto a che fare con i proverbiali conti della serva. Sulla app che uso per i miei investimenti, tengo d’occhio i titoli “top fallers” per quanto riguarda le azioni e le materie prime, mentre per quanto riguarda i cross valutai osservo i grafici nella visualizzazione più ampia possibile, vedo se puntano in alto o in basso, ed entro nel verso contrario.

Una volta entrato, seguo un’altra regoletta che finora ha funzionato piuttosto bene: non chiudo mai una posizione quando è in passivo. Ovvero, per me non esistono stop loss o take profit automatici. Lo stop loss – almeno nella mia personalissima esperienza – può sembrare rassicurante, ma -credetemi – non lo è per nulla. I broker lo adorano perché, ovviamente, aprirete più posizioni, e loro guadagnano sugli spread. Ma per me non è conveniente.

Tolto lo stop loss, infatti, specialmente per le azioni, l’unico modo in cui possiamo perdere il capitale è che fallisca l’azienda, e dunque le azioni non valgano più nulla. Non conviene quindi mettere uno stop loss, in quanto l’azione può scendere anche di molto, ma se l’azienda non fallisce – e voi avete pazienza – prima o poi tornerete in profitto, e quello, e solo quello, sarà il momento di vendere. Ricordate: comprare basso, vendere alto.

Direte voi: ok, ma tutto questo cosa c’entra con le criptovalute? C’entra moltissimo, perché la criptovaluta è uno strumento finanziario – possiamo dire: una merce – esattamente come tutte le altre. Quindi, se vogliamo guadagnare con la compravendita, per esempio, del Bitcoin, credo che abbiamo capito come comportarci: dobbiamo comprere basso, vendere alto.

Intendiamoci: in questo momento – sempre Aprile 2021 – se andiamo a vedere il grafico più ampio disponibile sul Bitcoin, possiamo notare che è ai massimi assoluti, con una bella impennata del grafico. Comprarlo adesso, quindi, non ha senso, se vogliamo comprare basso e vendere alto. Non vi chiedo di credermi sulla parola. Cercate “grafico bitcoin” e verificate voi stessi.

Naturalmente, esiste anche la possibilità di “shortare”, ovvero di comprare titoli che vi consentono di andare in vendita sul Bitcoin. Questa può essere una scelta valida, ma per un semplice motivo. Dato che il Bitcoin è ai massimi, è probabile che scenda. E in questo caso, se scende, voi guadagnate. Capite bene però che cambia pochissimo. Avete invertito il punto di vista, ma il concetto è sempre quello: comprare basso, vendere alto (o comprare alto e vendere basso , fate voi)

Qualcuno potrà dire, ma allora quelli che hanno “fatto i soldi” con il Bitcoin? Ebbene, la mia opinione è che chi è entrato “al momento giusto”, più che essere un genio della finanza, ha avuto quella che con un francesismo si può a buon diritto definire “una botta di…fortuna”. Magari hanno considerato che si trattava di uno strumento avulso dal controllo delle banche, o semplicemente hanno voluto sperimentare.

Non importa: dal punto di vista statistico, il guadagno stellare con il Bitcoin è simile ad aver imbroccato il Gratta e vinci. Si tratta di fortuna. E la fortuna con gli investimenti c’entra pochissimo. Devi entrare quando è basso, attendere che il mercato ti dia ragione, e vendere alto. Nessuna puntata alla roulette.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.