Coltivare la propria vibrazione

Molti pensano che la felicità derivi dai risultati che si ottengono, mentre è vero invece che si ottengono risultati quando siamo felici. La felicità, cioè, è quello stato che si ottiene quando siamo grati di quello che abbiamo.

Può sembrare un po’ paradossale come concetto, però seguitemi. Se abbiamo tantissime cose, ma non siamo grati di averle, entriamo in uno stato vibrazionale negativo nel quale aumentiamo di parecchio la possibilità di perderle.

Viceversa, se siamo grati, se cioè apprezziamo quello che abbiamo, ne vediamo le qualità piuttosto che i difetti, ecco che la qualità della nostra vibrazione si innalza, e massimizziamo le possibilità di ottenere risultati soddisfacenti.

Da questa riflessione deriva la necessità di osservare costantemente la qualità della nostra vibrazione e provvedere se necessario a migliorarla. Anche questa è una nostra respons-abilità.

I modi di migliorare la propria vibrazione sono moltissimi. Davvero, c’è soltanto l’imbarazzo della scelta. Si va dalla meditazione nelle sue varie sfumature alla Programmazione Neuro Linguistica (Pnl). Anche qui, prendiamoci la responsabilità della ricerca e del test in prima persona.

Il nesso, comunque, è concentrarsi sugli aspetti della nostra situazione che funzionano, ci piacciono e/o ci danno più forza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.