Come una nuvola che passa e va

Molto del nostro disagio deriva dal fatto di pensare che una data situazione “negativa” (cioè, che non ci piace) sia destinata a durare per sempre. Peraltro, sappiamo benissimo come non ci sia nulla che duri “per sempre”. Tutto scorre, diceva il filosofo. Passano le cose “belle” (cioè, che mi piacciono) ma anche le cose “brutte” (cioè, che non mi piacciono). Il che ci da un vantaggio competitivo non da poco.

Infatti, pensando alla realtà come un continuo scorrere di ogni cosa, possiamo concepire gli eventi “negativi” come delle nuvole. Le nuvole appaiono nel cielo, magari diventano anche dense e nere, cariche di pioggia, ma alla fine, con il tempo, sono destinate a dissolversi. Allo stesso modo, anche le situazioni e le emozioni che viviamo, per quanto complicate e pervasive, sono destinate prima o poi a terminare.

Quindi, ecco una metafora che ritengo utile. Quando ci sentiamo un po’ “nuvolosi”, visualizziamo la nostra mente come un cielo ingombro. Adesso, immaginiamo che un gradevole venticello arrivi a spostare i minacciosi cirronembi, dissolvendoli. Rimangono solamente delle piccole, graziose nuvolette nel cielo azzurro.

Non so a voi, ma per quanto mi riguarda questa metafora libera un sacco di energie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.