La Matassa

Una metafora interessante che ho sviluppato negli ultimi giorni: tra i vari lavori casalinghi, mi è capitato di dover selezionare alcuni cavi elettrici di varia natura. I cavi in questione erano aggrovigliati in una matassa inestricabile, ed è sempre stato per me un mistero come possano crearsi grovigli di questo genere

A parte questo, fatto sta che davanti a questo intrico, lo confesso, la mia motivazione è andata a farsi un po’ benedire. Come potevo mai affrontare un lavoraccio del genere?

Siccome però il nostro cervello è una vera e propria macchina che a domanda risponde, ecco che mi sono ricordato un dettaglio non da poco: cribbio, ma non sono proprio io quello che tiene un blog dove pontifica sull’utilità di dividere un grosso obiettivo in obiettivi più piccoli, fino a trovare qualcosa che si possa fare adesso?

E dunque, non mi rimaneva altro da fare che trovare un modo di rendere gestibile la matassa. Prendo una delle parti terminali di uno dei cavi aggrovigliati e comincio a tirare leggermente… Nulla. Eppure, a questo punto ne sono certo: così come si sono formati, in qualche modo i grovigli dovranno pure sciogliersi.

Mi dico: torniamo ai fondamentali. E’ vero che questo cavo non si districa. Ma se ne provo abbastanza, qualcosa dovrebbe succedere. E infatti. Ecco che dopo un paio di tentativi, qualcosa succede. Un cavo si districa dalla matassa. Wow!

A questo punto, è fatta. Con un po’ di pazienza, la matassa è destinata a scomparire, per lasciare posto a una serie ordinata di cavi. Allo stesso modo, possiamo districare le sfide che ci appaiono un tantino aggrovigliate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.