Mi sto espandendo o mi sto riducendo?

via_latteaCàpita a volte di provare la sensazione di diventare progressivamente più piccoli. Le opportunità non mancano mai, ma in qualche modo diventiamo incapaci di vederle. Siamo convinti che non ci sia più niente da fare. Appunto, convinti. Perché in definitiva, a pensarci bene, si tratta di una nostra percezione.

L’insuccesso però, come del resto il successo, non è mai definitivo. Si tratta piuttosto di una specie di ottovolante. Come diceva il Manzoni, tre volte nella polvere, tre volte sull’altar. Oppure Jovanotti: un giorno sembra l’ultimo, un’altro è da impazzire. Le nostre emozioni sono un’altalena, avanti e indietro, su e giù.

Quindi, a quale di questi due stati dovremmo credere? Disperazione o speranza? Personalmente credo che dovremmo sempre essere in espansione. Ovvero: imparare sempre qualcosa di nuovo, diventare più bravi a vedere le opportunità. Essere consapevoli  Si tratta di un esercizio, esattamente come con il sollevamento pesi o il tapis roulant.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.