La cosa migliore che possiamo fare per gli altri

pagnottaLa cosa migliore che possiamo fare per gli altri è migliorare noi stessi, diventare sempre più indipendenti. E mostrare agli altri con l’esempio come si può diventare indipendenti.

Ognuno di noi infatti dovrebbe avere come meta essere responsabile della propria vita. Se noi aiutiamo costantemente qualcuno, ma in ultima analisi non gli forniamo le capacità di stare in piedi da solo, è come dargli un pesce ma non insegnarli a pescare.

Può sembrare un ragionamento poco empatico. Ma pensiamoci bene.  Se io provvedo costantemente a tutti i bisogni di una persona, possono accadere due cose.

1. Una volta che sono soddisfatti i bisogni primari, la persona comincia a sviluppare le proprie capacità e quanto prima si svincola dalla dipendenza nei confronti di chi l’ha aiutata, ovviamente con la dovuta gratitudine, e magari ricambiando all’occorrenza.

2.  La persona si adagia sugli allori. Conta sul fatto che ha comunque di che mangiare e bere, di che coprirsi, un tetto sopra la testa. Diventa sempre più pigra, sempre più dipendente da chi lo foraggia.

Quale delle due si verifica più spesso? Diamoci una risposta.

Quindi, non dovremmo dare da mangiare a chi ha fame? Certo che sì. Ma non credo sia sufficiente. Dobbiamo anche cercare di fargli capire che può avere molto di più di un piatto di minestra, se fa lo sforzo di pensare correttamente.

Non tutti faranno quello sforzo, ovvio. E’ molto attraente la prospettiva di un pasto caldo e di un tetto senza dare niente in cambio. Tuttavia, ritengo che sia nostro dovere rendere noi stessi e gli altri sempre meno passivi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.